Posts Tagged ‘cile’

La Pacifica Alleanza dell’America Latina

giugno 29, 2011

Colombia, Cile, Messico e Perù hanno siglato un accordo di integrazione economica. Non si tratta di un’alleanza delle destre o di una piccola Alca, ma della sponda latinoamericana dell’Apec, e del riconoscimento implicito dell’importanza dei legami con l’Asia

Maurizio Stefanini per “Limes

Nel settembre del 2009 si iniziò a parlare della possibile integrazione tra le Borse di Lima, Bogotá e Santiago, allo scopo di costruire una realtà di dimensioni comparabili a quelle delle Borse di San Paolo del Brasile e di Città del Messico. Il 9 novembre 2010 è stato firmato a Lima l’accordo per la costruzione del Mercato integrato latinoamericano (Mila), nato ufficialmente il 22 novembre. Juan Pablo Córdoba, presidente della Bolsa de Valores de Colombia (Bvc), ha ricordato come il Mila potesse mettere assieme 46 società con oltre un milione di dollari di transazioni al giorno, e 58 valori con tra 500.000 e un milione di dollari di transazioni. Durante il vertice iberoamericano di Mar del Plata del 3-4 dicembre il presidente messicano Felipe Calderón manifestò il proprio interesse per un accordo con l’asse Colombia-Perù-Cile. (more…)

Amnistia in Uruguay e in Cile

maggio 22, 2011

Un nuovo parallelismo tra i presidenti Mujica e Piñera. Due violazioni di legittimità costituzionale che allontanano dal processo di democratizzazione i due paesi

Maurizio Stefanini per “Limes

Nel marzo del 2010, in questa rubrica si era tratteggiato una sorta di “Vite Parallele” tra i due presidenti latino-americani che si erano insediati in quel mese.

Da una parte, dunque, l’uruguayano José Alberto“Pepe” Mujica Cordano: esponente dell’ex-guerriglia dei Tupamaros, e esempio di una leva di presidenti ex-guerriglieri che, oltre a lui e agli storici Raúl Castro a Cuba e Daniel Ortega in Nicaragua, annovera oggi anche la brasiliana Dilma Rousseff, oltre al vicepresidente boliviano Álvaro García Linera.

Dall’altra, il cileno Juan Sebastián Piñera Echenique: miliardario, e esempio di un’altra leva di presidenti miliardari o comunque imprenditori, che accanto a lui conta il guatemalteco Álvaro Colom Caballeros e il panamense Ricardo Alberto Martinelli Berrocal. Parafrasando Moro, due parallele in qualche modo però convergenti: Mujica ex-rapinatore di banche ma oggi attento alle ragioni dell’impresa e critico verso la lotta armata e il regime cubano; Piñera alla testa di una coalizione composta soprattutto di post-pinochettisti ma lui personalmente con un pedigree di oppositore di Pinochet, sia pure piuttosto tardivo; e attento a darsi un’immagine di apertura ai temi sociali e ai diritti civili. In queste ultime settimane, il parallelismo convergente sta rivivendo in un’altra situazione speculare. (more…)


Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 98 follower