Roma caput trans. Batte pure Milano

28205_32017_Veronica_1838737_mediumTranstour. A Roma c’è l’offerta più ricca d’Italia: siti specializzati, inserzioni online e sui quotidiani, forum di incontristi. Un mercato da migliaia di euro al giorno. Anche per strada, nonostante la repressione del governo Berlusconi.

Roma caput trans. Una città sul viado del tramonto. Il mercato più ricco della prostituzione transessuale è qui. Cliccare per credere. Puntotrans è uno dei siti più visitati. Uno dei pochissimi a coprire tutte le regioni italiane. Roma batte Milano ben 129 a 83 trans.

Per la capitale quattro pagine che offrono un catalogo online di corpi e specialità annesse. In questo caso contano soprattutto le misure. «Ciao sono Veronica. Una stupenda Trans cubana di 24 anni. Completissima con 22 motivi tutti da provare, con tanta voglia di essere soddisfatta e di soddisfarti. Ti aspetto… Solo per distinti, esclusi anonimi». «Anonimi» è riferito al telefono. Il numero deve essere visibile. Veronica è una delle più richieste, dicono. Anche dai vip. Non a caso il suo sito personale è veronicavip.com. Poi, Camilla Holmes: «Trans nera brasiliana veramente molto dotada esageradissima 24X18 belo grande grosso e funcionante senza fregatura non ti pentirai foto reale a 100% ti garantisco un bon divertimento».

Su Puntotrans, da qualche settimana, le foto più hard sono proibite. A causa dei capillari controlli polizieschi sulla rete. Molti siti, infatti, negli ultimi mesi sono stati oscurati. Ecco per esempio che cosa si legge su Roma bakeca, una sorta di Porta portese online, dove fino a qualche giorno fa apparivano centinaia e centinaia di inserzioni di quei trans che non vogliono pagare una quota mensile per pubblicizzarsi su Puntotrans o Romatrasgressivao Annunciromasexy o Lamiatrans oppure tanti altri ancora: «Cari Utenti, come forse avrete appreso dai media abbiamo dovuto adeguarci ad un provvedimento giudiziario che ci chiede di essere molto severi nella verifica dei contenuti degli annunci nella sezione incontri: l’accusa e che alcuni di questi annunci siano in questo momento giudicati dalla magistratura “prodromici alla prostituzione” e quindi illegali. Questo ha portato ad un temporaneo oscuramento del sito di cui ci rammarichiamo». La stretta però non riguarda i quotidiani cartacei. Ieri, sul Messaggero, c’erano ben trentasei annunci di trans. «Nuovissima transex statuaria grandissima sensazione impazzirai chiamami (segue numero del telefonino) San Giovanni». Ancora: «Colosseo nuovissima transex decoltè garantito spettacolarissimo grandissime emozioni». In ogni caso, chi naviga può sempre ripiegare su Roma kijiji adulti o su Vivastreet di Virgilio. Come per Bakeca, sono inserzioni gratuite e si trovano trans a prezzi più modici di quelli con l’etichetta escort o mistress dei siti specializzati. Da Roma kijiji adulti: «Se non resisti alla femminilità, bella italiana Andrea trans all’Eur».

A dire il vero, i trans italiani sono una minoranza. Il mercato è dominato dai sudamericani. La maggioranza brasiliani, ma ci sono anche colombiani, ecuadoregni, cileni, argentini. Sono noti come viados. La vulgata attribuisce al termine la traduzione benevola di cerbiatti. Non è così. Viado, in Brasile, è una parola considerata offensiva, un insulto. Significa deviato. Cerbiatto invece si dice veado. Ed è da questa storpiatura che nasce la confusione. A Roma i trans garantiscono incassi di migliaia di euro al giorno. Le prestazioni variano da un minimo di 30 euro a un massimo di 250, 300 euro. Le escort trans si dividono in due grandi gruppi. Quelle Otr e quelle che lavorano in casa. Otr sta per on the road. Cioè per strada. Cristoforo Colombo, Casilina, Caracalla, Acquacetosa, queste le zone di Roma più battute ancora oggi, nonostante la repressione del governo Berlusconi. La prostituzione in casa, invece, è concentrata soprattutto su due grandi direttrici: la Cassia e San Giovanni. Ovviamente le cifre più basse sono legate all’Otr, al trans on the road.

Gli incontristi, così si autodefiniscono i clienti oppure anche utilizzatori, dopo la nota frase dell’avvocato del Cavaliere, si scambiano preziose informazioni in appositi forum online. Il più noto si chiama La strega da bruciare, dal nome di un’associazione che si batte per i diritti civili delle prostitute. Nella sezione dedicata al forum gli incontristi recensiscono centinaia di escort donne, trans e gay. Spiegano com’è la location, come si raggiunge, quanto si paga e soprattutto offrono ragguagli sulla qualità della prestazione. I termini più crudi sono aggirati grazie alla lingua inglese oppure a metafore varie. Chi vuol capire capisca. Questa la legenda tipo: «BJ = blow job; BJ Cabrio = blow job senza preservativo; HJ = hand job; Rai 2 = secondo canale; OTR = on the road». Sinonimi anche per i soldi. Il più usato è «rose». Nel forum della Strega sono censiti più di 200 trans solo a Roma. T-ladies o t-gatte. Ma anche shemale o tranny. Le esperienze non sono tutte positive. Anzi. E ci si lamenta soprattutto dei viado, spesso frettolosi e furbi, che poi da vicino chiedono più di quanto pattuito per telefono. Le brutte avventure capitano anche con i trans “consigliati” dai siti specializzati. Monica è una brasiliana molto prosperosa. Ecco cosa è accaduto a un suo cliente nemmeno due settimane fa, secondo il racconto apparso sul forum della Strega, da cui abbiamo eliminato le parti più esplicite: «Cari amici torno ora ora dalla signorina in questione e vi dico alla larga, ma sul serio, neanche per curiosità. Telefono questa mattina: voce simpatica e gentile ci accordiamo per 80 cucuzze per BBJ e resto. Arrivo verso le14.00 chiamo e mi indica dove. Apre la porta, molto carina gentilissima, saluta con bacio (…). Promette bene ma… Gli ricordo chi ero e mi dice: “Ah sì, 150 pietre vero?”. Eh no gli dico avevamo detto un’altra cosa, eh ma per quello niente BBJ e una cosa veloce. L’unico neurone funzionante mi diceva aria, aria, ma in quel momento lei dice sorridendo ok va bene. Do l’obolo si spoglia, (…) dopo un paio di minuti gli dico gentilmente “amore che dici mi inizi a fare (…)”. Per risposta mi dice che devo pagare ancora. Ho un po’ di anni, esperienza e buon senso e mi alzo dal letto dicendole che era una bella stronza e che me ne andavo e che con i soldi ci si poteva …».

A questo punto la sorpresa: «Per tutta risposta si alza dal letto e in stile capoeira prova, ripeto prova, pensando che fossi un deficiente in tutti i sensi, a sferrare un calcio ad altezza testa. Purtroppo per lei sono amante delle arti marziali e schivato il primo colpo e il secondo le torco la gamba. A quel punto ha iniziato a girare per casa farfugliando che dovevo andare via, che aveva il mio numero. Insomma una robaccia. Rivestitomi mentre andavo alla porta gli ho detto “occhio testa di minchia che stai in Italia e che io sono un… e gli ho tirato fuori il tesserino”. Ha fatto il fuoco dagli occhi e sono valsi i 100 pleuri buttati. Uscendo gli ho scardinato la porta con una spallata. e vaffa… Passate parola». Tesserino di che? Non a caso, dopo pochi minuti è intervenuta la moderatrice: «Capisco che lei è stata pessima, ma tirare fuori il tesserino quando fa comodo mi sa tanto di abuso… perché allora bisognerebbe tirarlo fuori più spesso e per cose peggiori, oppure non andare proprio!!! Poi la spallata e lo scardinamento porte… ma suuu… io dico sempre che chi ha più buon senso lo usi…lei è stata terribile? Con il tuo comportamento, a mio avviso, ti sei comportato come lei! Se avessi scardinato a me la porta e avessi provato con il tesserino, oggi saresti a raccontare qualcosa non qui sul forum , ma a qualcuno che veste dei pantaloni con le righe ai lati!!! Un saluto Strega». Roma caput trans.

Fabrizio D’Esposito

Il Riformista

Tag: ,

3 Risposte to “Roma caput trans. Batte pure Milano”

  1. Dino Says:

    Ci sono mooooolti annunci di trans interessanti anche su Kincontri.com lo conoscete?

  2. gioe Says:

    perchè non mandate a Milano qualche trans e portate giù qualche bella gnoccona in cambio? non sono mai abbastanza:)

  3. Jordan Jahmes Says:

    Meditate GenTe… MediTaTe…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: