Ghezzi: Silvio non è più immagine ma solo voce

Piazza Duomo, Duomo, Duomo fasullo, Duomo statuetta, d’uomo, altezza d’uomo. Blob ha giocato molto su questi slittamenti di senso «perché è un’immagine che condensauninsieme di senso impressionante».

Ma ora il corpo del capo ferito si manifesta, un po’ metafisicamente, con la voce...
«Nella voce sola c’è unaintensità molto più potente. Il rapporto interamente vocale, non dico sia automaticamenteingannevole, maè di pervasività prodigiosa. L’immagine ha un grande potenziale di seduzione ma, al tempo stesso è più facile accorgersi di essa. Mentre la parola senza immagine è meno facile da ricostruire e da smontare, da parte nostra come spettatori ». (straordinaria, e verificabile in questi giorni anche in tv, la dimostrazione chapliniana del rapporto totalmente ambiguo tra corpo voce massa immagine individuo nel Grande Dittatore).

C’è anche un buon rapporto fra Berlusconi e il direttore del Tg1…
«Questi elementi sovrapolitici o sottopolitici, nel senso di sovrastrutturali o di sottospecie politica, sono i meno interessanti perché si riconoscono subito. Più curioso e avvitato, da sempre, il manifestarsi del fortissimo potenziale seduttivo radiofonico annunciato e trasmesso in tv, senza prova visiva della situazione ma neanche del possibile inganno. Sentire le voci è sempre un sentire, può essere malattia, schizofrenia,masenti. Le visioni sono friabili, di ordine più raro».

E l’immagine dell’attacco che effetto le ha fatto?
«Non è mai stata totalmente visibile, c’è sempre un po’ di folla, come anche per Ratzinger. La cosa curiosa è che la folla che impedisce il riconoscimento sicuro, la folla permette la follia del complotto, di pensare il complotto ».

Ma il complotto è costruito sulle immagini?
«È l’immagine che lo rende possibile. L’immagine è la provamasi può sempre dire che, come prova, sia insufficiente, deludente, che nasconda altro. Il complottismo sull’11 settembre, per esempio, è assolutamente affascinante, c’è un continuo rovesciamento di quel che si crede di aver visto. Raramente si è vista un’immagine così centrale, centrata, in piena Manhattan, col solenon velata. Eppure è l’immagine della massima ambiguità».

La voce al telefono non inganna?
«Le telefonate di Bin Laden, quella voce che veniva chissà dadove… fecero ancora più impressione. Ora vengono da Arcore e ci crediamo. In realtà Berlusconi potrebbe essere ovunque mentre parla, e soprattutto non essere lui: avere un sosia vocale è facile, e lui potrebbe staremalissimo (intanto cresce l’attesa: comesarà, caduto il bendaggio, il volto del premier già prima “al di là della plastica”). In realtà l’audio da solo è la massima vertigine della finzione, del falso. E proprio per questo dà un senso di verità. Sospeso al nulla, se vogliamo.Mamolto più intenso».

E scompare l’obbligo della concretezza, di parlare di politica?
«È un messaggio completamente astratto, rimane solo la concretezza della vocalità che prescinde dai contenuti. Berlusconi è bravo a usare le parole e le situazioni, lo dimostrano le sue gaffe, apparentemente autolesioniste.Nonsaprei mai dire cosa prevalga: se la progettazione, la sincerità, lo scatto d’ira.È una combinazione in cui la maschera diventa abissale. Più è maschera e più mostra istintività».

Con la voce costruisce un rapporto di fiduciacheprescindedaicontenuti?
«Berlusconi, come premier, mette in gioco sé stesso. Il partito dell’amore è pensabile solo se invisibile (e già era un partito fantasma). La costante del Berlusconi degli ultimi cinque anni è questa sorta di scommessa sull’immortalità mètapolitica. Tanto la politica è tessitura, delusione, consunzione, tanto in lui c’è questa concezione pericolosamente sacrale del proprio corpo/ potere, che nella voce non viene meno ma anzi si estremizza».

Pericolosamente anche perché si riflette nel gesto di un folle?
«Duomo, piazza Duomo, falso duomo, d’uomo, altezza d’uomo».

Jolanda Bufalini

L’Unità

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: