Piccola Posta di Adriano Sofri

Nell’articolo: “Il Palio, dico la corsa, ha assunto sempre di più i tratti dell’agonismo ippico: cavalli buoni e ben conosciuti, cure scrupolose e (troppo?) penetranti, fantini iperprofessionalizzati”. Ecco: quel troppo interrogativo è di troppo

Postilla obbligata sul Palio, a proposito degli otto cavalli risultati “non negativi” a un esame antidoping – non confermato dall’esame successivo – e fatti oggetto di un’indagine. La notizia è stata data in modo equivoco, così da lasciar pensare che otto cavalli sui nove che hanno corso il Palio dell’Assunta fossero sospetti di doping. Al contrario, erano otto cavalli fra i tanti visitati nelle selezioni, e perciò esclusi dalla scelta. Il comune avrebbe fatto meglio a rendere subito noto l’esito, benché controverso, delle analisi, così tagliando corto con ogni equivoco. In generale, ogni reticenza è sbagliata e fa il gioco del partito preso contro il Palio.

Tanto più sul punto degli additivi eventualmente somministrati ai cavalli, che sono insopportabili quanto e più di quelli somministrati a ciclisti e altri corridori. Nel commento, peraltro entusiasta, di un esperto e contradaiolo tartuchino come Roberto Barzanti si legge questa frase: “Il Palio, dico la corsa, ha assunto sempre di più i tratti dell’agonismo ippico: cavalli buoni e ben conosciuti, cure scrupolose e (troppo?) penetranti, fantini iperprofessionalizzati”. Ecco: quel troppo interrogativo è di troppo, e bisogna farne piazza pulita.

Il Foglio

Tag: ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: