Addio a Gregory Isaacs, leone del reggae

da “L’Unità

Reggae listato a lutto: è morto a Londra una delle voci più importanti della musica giamaicana, Gregory Isaacs. Famosissimo per il singolo “Night Nurse” registrato nello studio Tuff Gong di Bob Marley nel 1982 e ripreso nel 1997 dai Simply Red, Isaacs aveva 59 anni ed era gravemente malato. Aveva cominciato al sua carriera nel 1968, producendo, a detta di molti, la sua miglior musica negli anni ’70 con l’album “Mr. Isaacs”
.
Isaacs, soprannominato Cool Ruler per la sua seducente voce da baritono, era malato di cancro ai polmoni ed è morto nella sua abitazione londinese circondato dalla famiglia e dagli amici. Dopo la diagnosi del male, un anno fa, era tornato per l’ultima volta in Giamaica prima di rientrare a Londra per finire i suoi giorni con l’ultima di molte mogli, Linda, e il resto della famiglia.

Night Nurse, con le sue sottili allusioni («Non voglio vedere dottori, voglio essere curato dalla mia infermiera. Non ci sono medicine per me, lei è il mio solo rimedio»), lo aveva proiettato al successo e aveva creato un genere. In quello stesso 1982 Isaacs era stato condannato a passare sei mesi in una prigione giamaicana per possesso di armi da fuoco. Il cantante aveva sostenuto che girava armato per difendersi da rapinatori e dalla violenza politica del suo paese negli anni Settanta, «così come ti metti una giacca per proteggerti dal freddo».

Era stato arrestato  27 volte, per lo più per reati di droga (ladipendenza alla cocaina  gli aveva fatto perdere anche i denti), un fatto che poi venne collegato alla sua riluttanza a dare interviste. Gregory Anthony Isaacs era nato nel 1951 nel poverissimo quartiere di Denham Town di Kingston dove era cresciuto ascoltando le canzoni di Sam Cooke e Ben E. King. Dopo aver vinto parecchi talent show da ragazzo, aveva registrato un duetto con il cantante Winston Sinclair nel 1968 e si era unito ai Concords, un trio rock. Nel 1973 si era messo in proprio fondando una piccola società discogarfica, African Museum, con un altro cantante giamaicano, Errol Dunkley: tra i successi di quel periodo My Only Lover, Love is Overdue e All I Have is Love del 1976.

Tag:

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: