L’autista e l’elettricista: La «coppia diabolica» che ingannò Picasso

Gli eredi del pittore e la battaglia per i quadri. Secondo i legali non c’è la generosità del maestro all’origine della collezione rinvenuta presso i due, ma un vero raggiro

Stefano Montefiori per  “Il Corriere della Sera

Maurice Bresnu detto Nounours cioè «Orsacchiotto» fu l’autista di Picasso negli ultimi anni di vita, dal 1966 al 1973. Anche la moglie Danielle faceva parte della servitù a Notre-Dame de Vie, una delle ville in Costa Azzurra di Picasso. Le due coppie diventarono amiche, Nounours divenne il confidente del maestro. Andavano assieme a cena fuori e a vedere la corrida, e Picasso – come sue abitudine – gli regalava spesso disegni e dipinti, con o senza dedica…

Fu tutto spontaneo? Una bella amicizia senza interesse, o una frequentazione meno pura di quanto Picasso amasse credere? La Picasso Administration, la società che gestisce gli interessi dei suoi eredi, comincia a pensare che verso la fine della sua vita il grande pittore fu vittima di una diabolica macchinazione, orchestrata dai suoi amici più umili e per questo più fidati: Maurice Bresnu, l’autista, e Pierre Le Guennec, l’elettricista. Ladro il primo, ricettatore il secondo.

Claude Picasso, il figlio dell’autore di Guernica, vuole dimostrare che le 171 opere riemerse quasi per caso, nel settembre scorso, da un baule dimenticato nel garage dell’elettricista in pensione a Mouans-Sartoux, non sono un regalo dell’artista, ma il frutto di un furto. Organizzato insieme, secondo l’inchiesta condotta dalla Picasso Administration, da Nounours e l’elettricista. «La polizia era scoraggiata perché l’indagine si presentava molto complicata, i protagonisti sono morti – spiega l’avvocato Jean-Jacques Neuer -: Picasso nel 1973, sua moglie Jacqueline nel 1984. Noi non ci siamo arresi e abbiamo scoperto cose molto interessanti».

Per cominciare, autista ed elettricista sono cugini. Maurice Bresnu è stato testimone al matrimonio di Pierre Le Guennec, che ha sempre detto di essere entrato a fare parte dei dipendenti del maestro per caso, perché Jacqueline Picasso rispose a un suo piccolo annuncio. Falso, secondo l’avvocato degli eredi. Sarebbe stato Maurice Bresnu a piazzare Le Guennec dai Picasso, prevedendo già di approfittare della generosità del pittore e desiderando assicurarsi la presenza di un complice.

L’autista è morto nel 1991, sua moglie nel 2009, e non avevano figli, le opere donate anche a lui da Picasso sono passate a lontani cugini. Soprattutto disegni erotici, forse un centinaio tra disegni, tempere e pastelli, e 26 ceramiche. Una parte è stata messa all’asta da Christie’s nel 1998, e un’altra doveva essere messa sul mercato a Parigi il 9 dicembre 2010, ma la vendita venne rinviata dopo l’arresto dell’elettricista. Pierre Le Guennec è accusato di ricettazione delle opere di Picasso in suo possesso. Avrebbe custodito quadri e disegni rubati dall’autista Maurice Bresnu. «Solo 7 o 8 opere ricevute dai Bresnu hanno una dedica di Picasso – ha osservato la Picasso Administration -. Il problema si pone per tutto il resto». Gli eredi del maestro vogliono rientrare in possesso di centinaia di pezzi, e non esitano a offrire una nuova, più triste versione della vecchiaia di Picasso: un debole ingannato dalla sua corte, più che un uomo ricchissimo disinvoltamente generoso con le persone comuni. Ieri intanto, a Londra, Christie’s ha venduto i quadri che raffigurano tre delle numerose amanti di Picasso – Dora Maar, Marie-Therese Walter e Françoise Gilot – per oltre 48 milioni di euro. Forse turlupinato dagli amici, ma pur sempre un genio.

Tag:

8 Risposte to “L’autista e l’elettricista: La «coppia diabolica» che ingannò Picasso”

  1. raspberry ketone Says:

    What’s up all, here every person is sharing such knowledge, thus it’s nice to read this webpage, and I used to pay a quick visit this webpage everyday.

  2. raspberry ketone Says:

    Hi, I do believe this is a great web site. I stumbledupon it
    😉 I will come back yet again since I book-marked it.

    Money and freedom is the greatest way to change, may you be rich and continue to
    guide others.

  3. raspberry ketone slim Says:

    If you are going for most excellent contents like myself, only pay a visit this website
    all the time since it offers quality contents, thanks

  4. bio nutrition raspberry ketone diet Says:

    If some one wants to be updated with newest technologies then he must be
    pay a quick visit this site and be up to date daily.

  5. locksmith work Says:

    I’m truly enjoying the design and layout of your website. It’s a very easy on the eyes
    which makes it much more pleasant for me to come here and visit more often.
    Did you hire out a developer to create your theme? Exceptional work!

  6. ghd straightener where to buy Says:

    Hi there, of course this paragraph is genuinely nice and I have learned lot of things from
    it regarding blogging. thanks.

  7. ghd australia linkedin Says:

    I just like the valuable info you supply for your articles.
    I’ll bookmark your blog and check again right here regularly.
    I’m quite sure I will be informed many new stuff right here!
    Good luck for the next!

  8. iherb coupon sep 2013 Says:

    I am in fact thankful to the holder of this web site who has shared this wonderful paragraph
    at at this place.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: