Posts Tagged ‘al zawahiri’

La sorella del nuovo Osama: Mio fratello Al Zawahiri così timido e silenzioso

giugno 12, 2011

Francesco Battistini per “Il Corriere della Sera”

«Spero d’essere ospitale come lo siete voi in Italia…» . C’è calca, al National Cancer Institute del Cairo. Sotto il sole malato di smog, qualche paziente è sdraiato sull’asfalto, fra immondizia e auto posteggiate sul Lungonilo. Dentro, peggio che fuori: mosche, stracci marci, secchiate d’acqua nera. Bambini calvi e giallastri con le madri, sedute nei corridoi, che li fissano mute. Padri che pregano fra scatoloni di medicine scadute. Chi urla e spintona pur d’oltrepassare qualche porta. Se chiedi della professoressa Heba, tutti la chiamano così, solo Heba, «il dono di Dio» , ti dicono subito che non c’è. Oppure che è in America (in America!). O che è di riposo. O che se sali al sesto piano, stanza 2601 dov’è scritto «Capo del Dipartimento» , forse la segretaria sa… Sono le cautele che la professoressa Heba prende da dieci anni. Sotto Mubarak, era quasi impossibile incontrarla. Ora, è solo molto difficile: «Innanzi tutto, io sono un’oncologa -per la prima volta, accetta di parlare col Corriere della Sera -. E non voglio che ne esca danneggiata la mia professione. Sa, faccio parte dell’Arab American Cancer Foundation e dell’Eortc, l’Organizzazione europea per la ricerca sul cancro. Lavoro due giorni la settimana in una clinica privata, vado ai congressi. In questi anni, sono venuta nel vostro Paese quattro volte. A Roma, a Milano, una volta sul lago Maggiore, un posto bellissimo… Ci tornerò anche a luglio» . (more…)

Al-Zawahiri chiama alla guerra santa in Iraq. Contro gli sciiti

Mag 27, 2010

Il leader di al-Qaeda accusa loro di aver ucciso i leader dell’organizzazione e di complottare con gli Usa

Christian Elia per “Peacereporter

”I comandanti di al-Qaeda in Iraq, Abu Omar al-Baghdadi e Abu Ayyub al-Masri, sono stati uccisi dagli sciiti alleati dei crociati. Non sono stati solo gli americani a ucciderli, ma anche gli sciiti, eredi di quelli che in passato sono sempre stati alleati dei crociati e ci hanno sempre tradito, aiutando i miscredenti a occupare le nostre terre”.

Messaggi in codice. Un delirio, certo. Ma guai a sottovalutare queste parole. Perché a pronunciarle è Ayman al-Zawahiri, il medico egiziano ritenuto il braccio destro di Osama bin Laden. Il testo, un audio di 25 minuti, intitolato Elegia dei due capi, è stato diffuso ieri nella galassia dei siti web legati all’estremismo islamico. Al-Zawahiri, che per molti ha ormai preso il posto dello stesso Osama molto malato, è comunque sempre stato l’ideologo dell’Islam più violento. Non parla mai a caso, ogni singolo vocabolo dei suoi messaggi è scelto con cura. Pieno di sottintesi e di messaggi impliciti. Al-Zawahiri, come sempre, si esprime su un fatto di cronaca molto tempo dopo. In questo caso commenta la morte di al-Baghdadi e al-Masri, avvenuta in Iraq il 17 aprile scorso e resa pubblica il 19 aprile seguente dal premier Nouri al-Maliki in diretta tv. ”I capi di al Qaeda, Abu Omar al Baghdadi e Abu Ayyub al Masri, sono stati uccisi due giorni fa nei pressi del lago Tharthar in un attacco congiunto degli iracheni e degli americani contro una abitazione” – dichiarò al-Maliki a reti unificate, tentando di rovesciare con il colpo a sorpresa il risultato elettorale del 7 marzo precedente che lo vedeva sconfitto – il blitz è stato condotto nella provincia di Salaheddin dall’intelligence irachena con il supporto dei servizi Usa”. Il premier iracheno mostra le foto dei due uomini prima e dopo la morte. E lo stesso Pentagono successivamente conferma la notizia.
Secondo al-Maliki, i due «stavano pianificando una serie di attentati da eseguire nei prossimi giorni contro le chiese di Baghdad e si nascondevano in un covo nella provincia di al-Anbar”. (more…)