Posts Tagged ‘anarchia’

Gli angeli neri dell’anarchia

aprile 27, 2011

Il volume di Manlio Cancogni

Arturo Colombo per “Il Corriere della Sera

Manlio Cancogni lo conosciamo soprattutto come geniale scrittore, fin dalle pagine di Una parigina (1960), La linea del Tomori (’66), Il ritorno (’71) o anche l’intimo Perfidi inganni, appena uscito da Elliot. Ma con la storia degli anarchici italiani da Pisacane ai circoli di Carrara, che ci ripropone nel volume Gli angeli neri (Mursia, pp. 144, e 14), Cancogni – «oggi allegramente oltre i novanta» (come precisa Beppe Benvenuto nella prefazione) – ci offre un singolare, vivacissimo viaggio fra i personaggi chiave e gli episodi più eloquenti, che hanno caratterizzato il movimento libertario di casa nostra. E lo fa cominciando da Carlo Pisacane, pronto a solidarizzare anche con i detenuti del penitenziario di Ponza, perché – se erano diventati «ladri, rapinatori, assassini» – la colpa andava pur sempre «alla società» che con le sue ingiustizie aveva negato loro «i più elementari diritti alla vita». (more…)

L’anarchia di coloro che amano la legge

marzo 28, 2011

Remo Bodei per “Il Sole 24 Ore

Luigi Einaudi ha dato una folgorante definizione della democrazia: «Anarchia degli spiriti sotto la sovranità della legge». Ha così individuato la tensione paradossale tra questi due elementi costitutivi, che sono insieme complementari e conflittuali, in grado di innescare un processo virtuoso e di degenerare. La democrazia impedisce la rinuncia sia alla libertà degli individui, sia alle regole che mantengono e promuovono la coesione e la cooperazione tra i cittadini.
L’individualismo può, quindi, trasformarsi in egoismo, in miope difesa dei propri interessi, o in narcisistica ricerca di privata felicità. A sua volta, la sovranità della legge può degradarsi in tirannide, conculcando la libertà e riducendo, come diceva già Aristotele, «il coro all’unisono». (more…)

Il manuale dell’anarchico, 40 anni dopo

febbraio 24, 2011

Newsweek racconta William Powell, che a vent’anni scrisse una guida per terroristi di tutto il mondo

da “ilpost

Newsweek questa settimana racconta la storia di William Powell, l’autore del “Manuale dell’anarchico”. Il libro, pubblicato nel 1971, spiegava come fabbricare armi rudimentali, dal TNT al napalm, dai gas lacrimogeni alla dinamite; contiene istruzioni su come produrre droghe e acidi, su come manipolare e intercettare le telecomunicazioni, e altre informazioni utili al combattimento. Come suggerisce il titolo, è una vera e propria guida per prepararsi alla battaglia e alla resistenza armata: ha venduto due milioni di copie in tutto il mondo, ha fornito lo spunto per molti altri manuali simili e si dice abbia ispirato molti terroristi e criminali. (more…)