Posts Tagged ‘andrea tarabbia’

Il demonio ha casa a Beslan

ottobre 16, 2011

Francesco M. Cataluccio per “Il Sole 24 Ore”

Questa storia, che l’autore definisce efficacemente «di vento e di fango, di sangue e di vendetta» ha una base storica certa: la strage nella scuola Numero 1 di Beslan (nell’Ossezia del Nord) avvenuta fra il 1° e il 3 settembre 2004, quando un gruppo di 32 ribelli, che si definivano fondamentalisti islamici e separatisti ceceni, occupò l’edificio scolastico sequestrando circa 1.200 persone fra adulti e bambini, iniziando ad ammazzarne alcuni. Tre giorni dopo, quando le forze speciali russe fecero irruzione, avvenne un massacro che causò la morte di centinaia di persone, fra le quali 186 bambini, e oltre 700 feriti. L’unico sopravvissuto tra i terroristi, il ventriquattenne ceceno Nur-Pashi Kulayev, fu processato e condannato all’ergastolo il 24 maggio del 2006.

tutto l’articolo qui

Intervista ad Andrea Tarabbia

agosto 30, 2011

Stafania Vitulli per “il Giornale

Mille persone in ostaggio per tre giorni di sequestro in una scuola, 334 morti di cui oltre la metà bambini, colpevole un commando di 32 terroristi separatisti ceceni di cui uno, uno solo si salva. Questa la cronaca della strage di Beslan che sconvolse il mondo nel 2004 e anche il contesto di storia recente in cui si svolge il racconto del terrorista «sopravvissuto», Marat Bazarev, nel romanzo appena pubblicato di Andrea Tarabbia, Il demone a Beslan (Mondadori, pp. 360, euro 18,50). Patron del giovane autore un palato difficile come Antonio Moresco, che per primo ne ha riconosciuto «la lontananza dai modelli letterari che vanno per la maggiore (l’immediata riconoscibilità, il carattere informativo, la duplicazione, il “realismo”, ecc.)»; primo capitolo pubblicato a giugno su Nuovi Argomenti: le premesse sembrano inappuntabili per il secondo romanzo di Tarabbia, classe 1978, russista di studi e professione, esordio nel 2010 con La calligrafia come arte della guerra (Transeuropa). (more…)