Posts Tagged ‘arctic sea’

Lo strano caso dell’Arctic Sea

settembre 10, 2009

15995Secondo la stampa israeliana Netanhyau è volato in segreto a Mosca per chiedere alla Russia di non vendere armi all’Iran

Gli ingredienti per la sceneggiatura di un film o per un libro noir ci sono tutti. L’ultimo episodio della saga dell’Arctic Sea, il cargo battente bandiera maltese scomparso alla fine di luglio nel Canale della Manica e ritrovato a Capo Verde a metà agosto, riguarda la scomparsa del premier israeliano Benjamin Netanhyau, introvabile per dieci ore.

Andiamo con ordine. Il quotidiano israeliano Jerusalem Post, nell’edizione di ieri, scrive che il premier di Tel Aviv si è allontanato dal Paese senza che nessuno al di fuori dei suoi più stretti collaboratori sappesse dove si trovava. Oggi un altra testata d’Israele, lo Yedioth Ahronoth, citando fonti anonime e ben informate, sostiene che Netanhyau si sia recato a Mosca lunedì, per una visita lampo al governo russo. Stesse conferme sarebbero giunte al terzo grande quotidiano israeliano, Ha’aretz, in merito alla scomparsa del primo ministro d’Israele. Con Netanhyau sarebbero partiti Uzi Arad, responsabile della sicurezza nazionale dello Stato ebraico e il generale Meir Kalifi, segretario dell’esecutivo per gli affari militari. Motivo del viaggio? Il carico dell’Arctic Sea. Secondo il giornale israeliano il cargo trasportava un carico di batterie anti missile S-300, di fabbricazione russa, destinate alla vendita all’Iran. Il governo di Teheran, secondo le fonti del quotidiano, ha il bisogno di acquistare quel tipo di sistema difensivo per mettere in sicurezza i siti nucleari e porre il loro programma di sviluppo di energia atomica al riparo da un colpo di mano dei caccia bombardieri israeliani che, in barba ai negoziati internazionali, potrebbero decidere di risolvere a modo loro il dossier nucleare degli ayatollah. Netanhyau sarebbe andato di persona a tentare di convincere i russi a non provarci di nuovo e chiedendo un chiarimento più generale sulla fornitura di armi e tecnologia bellica da parte dei russi a Siria, Iran ed Hezbollah in Libano. Dal governo d’Israele nessuno conferma, nessuno smentisce. (more…)

I missili per Teheran e il Mossad. L’ultimo mistero della Arctic Sea

agosto 27, 2009

imagesArctic Sea è come la balena delle fa­vole: nella sua pancia puoi trovare di tutto. Le autorità russe, dopo tante smentite, hanno affermato che il cari­co della nave «dirottata» in agosto poteva essere costituito «non solo dal legno finlandese» destinato all’Al­geria. E dunque, ha aggiunto il capo della Commissione d’inchiesta Alexander Bastrykin, andremo fino in fondo per capire cosa sia realmen­te accaduto sulla nave sparita in At­lantico e ritrovata a metà d’agosto al­le isole Capo Verde. «Entro dieci gior­ni avremo una risposta», assicurano gli inquirenti. Un tempo necessario per torchiare gli improbabili pirati e l’equipaggio. Quindi per esaminare a fondo la nave, una volta che sarà arri­vata a Novorossiisk, sul Mar Nero. In­fine per confezionare una verità ac­cettabile. L’impressione è che non so­lo il cargo ma anche il Cremlino ab­bia qualcosa da nascondere. E, anche alla luce delle dichiarazioni di Ba­strykin, l’ipotesi del «carico segreto» non è più una semplice speculazio­ne. (more…)