Posts Tagged ‘bernard lewis’

A 94 anni il ritorno di Bernard Lewis. L’ultimo libro del grande arabista

agosto 31, 2010

Nell’articoloLo studioso sostiene che democrazia “non significa un sistema di governo prodotto da persone che parlano inglese”, società differenti sviluppano “modi differenti di condurre i propri affari” e “non devono assomigliare ai nostri” […..]  l’idea che “i musulmani saranno sempre governati da tiranni corrotti” e che quindi “la nostra politica estera debba essere quella di assicurarsi che siano i nostri tiranni e non quelli di un altro” è una concezione “che ignora il passato arabo e non ha a cuore il futuro arabo”. 

Giulio Meotti per “Il Foglio”

Nel 1988, mentre l’attenzione del mondo e degli analisti era distratta dagli eventi nell’est europeo, Bernard Lewis scommise il suo prestigio accademico sul linguaggio politico dell’islam. E, in capo a due anni, la guerra del Kuwait ne avrebbe fatto un best seller. Nel 2001 uscì un altro suo libro, “What went wrong?”, e dopo qualche settimana ci fu l’assalto terroristico alle Torri Gemelle di New York. Fu sempre Lewis a capire per primo, unico ad aver letto gli scritti dell’ayatollah Khomeini, come il nuovo regime iraniano, accolto in genere come una benefica rivoluzione contro lo scià, fosse in realtà un fenomeno totalitario. Fu sempre lui a capire già nel 1998 come lo sceicco saudita Osama bin Laden che parlava contro “crociati ed ebrei” rappresentasse un pericolo mondiale. Sarà sempre Lewis a indicare alla Casa Bianca che gli iracheni perseguivano con coraggio da leone il desiderio di libertà conculcato da Saddam Hussein. (more…)