Posts Tagged ‘bulgaria’

Sofia confidential

gennaio 29, 2010

La Bulgaria, ormai in Europa, sembra non riuscire a vincere la criminalità

Pare che dal 2007, anno fatidico che ha visto l’ingresso della Bulgaria nell’Unione Europea, a Sofia sia caduto in disuso il costume poco lusinghiero di infilare una banconota da dieci leva (la moneta bulgara) tra le pagine dei documenti, quando si viene fermati dalla polizia per un controllo.

Non altrettanto si può dire del malcostume più grande e insidioso per il quale lo stato balcanico giunge spesso alle cronache del pubblico internazionale: la corruzione. La piaga della Bulgaria post-comunista, la parola evidenziata in tutti i dossier che passano da Bruxelles, e che sembra che proprio in questi giorni la Ue abbia voluto far pagare a Sofia, con la bocciatura di Rumiana Jeleva per il ruolo di commissario alla Cooperazione e Aiuti umanitari. Una bocciatura motivata, nei rapporti ufficiali, dalla scarsa preparazione della candidata bulgara alla posizione che avrebbe dovuto ricoprire, ma che porta di nuovo sotto ai riflettori le difficoltà – più volte sottolineate dai burocrati di Bruxelles – di Sofia a stare al passo con gli impegni presi in sede europea.
I problemi del Paese connessi a corruzione e criminalità organizzata, in effetti, sembrano tutt’altro che risolti. Lo testimonia la sparatoria di inizio anno in cui è stato ucciso il giornalista Bobi Tsankov, il “cronista della mafia”, noto per i suoi reportage sulla vita avventurosa dei vertici di quei clan con i quali, forse, era entrato troppo in confidenza. (more…)

La variante BULGARA

agosto 2, 2009

imagesdi Georgi Gospodinov

Comincio questo testo con un sms che ho ricevuto tempo fa a proposito di una raccolta di firme per far tornare gli archivi bulgari da Mosca. Una mia conoscente spiegava così il perché della sua firma: «Non perché creda che saremo ascoltati immediatamente ma perché se taceremo, dimenticheremo con facilità». Ritengo importante sottolineare l’apparentemente ovvio legame tra memoria e lingua, tra memoria e racconto. Il testo che segue è basato appunto sull’esperienza di un progetto dedicato al racconto delle storie quotidiane e personali del periodo del socialismo in Bulgaria. (more…)

La Bulgaria da romanzo libera i gangster per farli correre alle politiche

luglio 6, 2009

imagesI boss della mafia bulgara hanno trovato un sistema efficace per uscire di galera in fretta e senza guai: le elezioni politiche. Nelle ultime settimane, il governo ha liberato decine di gangster che aspettano il processo per storie di tangenti, di omicidi, di rapine e di rubli da pulire. Un emendamento approvato dalla Camera permette loro di partecipare come candidati al voto di domani e garantisce tre settimane d’aria per la campagna elettorale. Così, sulle schede ci saranno i nomi di Ivan Ivanov, accusato di una frode da sette milioni di euro, e di Plamen Galev, il padrone di Dupnica, una bella cittadina vicino Sofia che vive di turismo e affari poco puliti. (more…)