Posts Tagged ‘emma goldman’

Il “meraviglioso ideale” di Emma la Rossa

agosto 29, 2010

Nell’articolo: «Se mai mi capiterà di innamorarmi di un uomo, mi darò a lui senza ricorrere alla benedizione del rabbino o della legge, e quando l’amore finirà me ne andrò senza chiedere il permesso di nessuno». (E così farà) […..]  i suoi primi articoli appaiono su Freiheit (Libertà), il periodico dell’anarchico tedesco Johann Most, dal quale prende presto le distanze, perché troppo paternalista […..]  Nel 1894 le viene appioppato un anno di carcere, rea di «avere incitato alla sovversione», nel corso di un comizio, un gruppo di disoccupati […..] impegnata a tempo pieno sul piano dell’emancipazione femminile, della liberazione sessuale, del controllo delle nascite (e infatti un altro arresto se lo rimedia, “colta sul fatto”, mentre cerca di spiegare ad alcune donne l’uso di un particolare contraccettivo) […..] Lei ci scriverà sopra un libro (“La mia disillusione in Russia”) e se la prende direttamente con Lenin; il quale – scrive – quando gli si parla della questione dgli anarchici trattati dai bolscevichi non proprio coi guanti, «fa il finto tonto»

Maria R. Calderoni per “Liberazione
E’ entrata nell’immaginario, oltre che nella storia. Il suo personaggio appare in un musical di Stephen Sondheim nel 1990 e ancora prima in “Reds”, il film di Warren Beatty su John Reed e “i dieci giorni che sconvolsero il mondo” (Maureen Stapleton, che la interpretava, vinse l’Oscar come migliore attrice non protagonista). Emma Goldman. Anarchica. Irriducibile. Detta anche Red Emma. Occhialetti, un bel visino, un cappellino alla moda, su Wikipedia la sua foto rimanda una dolce ragazza. Ma, insomma, c’è molto da dire. (more…)