Posts Tagged ‘esilio’

Esilio – La nuova anima nelle radici perdute

luglio 31, 2009

imagesIl magghid di Meseritch, uno dei più grandi maestri dell’ebraismo khassidico diceva: «Ora, nell’esilio, lo Spirito Santo scende più facilmente che nel tempo in cui era in piedi il grande Santuario di Gerusalemme. Un re fu scacciato in esilio e se ne andò ramingo, se arrivava allora in una povera casa dove veniva alloggiato malamente, e malamente cibato, ma accolto da re, il suo cuore era lieto e parlava con la gente di casa così familiarmente come una volta faceva nella propria corte soltanto con i suoi più intimi. E così fa anche D-o da quando è in esilio».
Questo che è uno dei più celebri racconti khassidici trascritti da Martin Buber adombra l’idea che l’esilio dell’uomo abbia come supremo paradigma l’esilio divino. In queste parole l’esilio viene definito come luogo di splendore e di intimità pur essendo nella realtà uno spazio-tempo di povertà e di disagio, mentre in altri contesti della letteratura sapienziale e rabbinica l’esilio viene definito come terribile punizione. (more…)