Posts Tagged ‘giovanni sartori’

“Con l’Islam non si parla”

settembre 23, 2011

Il politologo Giovanni Sartori parla dei risvolti geopolitici delle rivolte della primavera araba

Flavio Alevernini per “La Stampa

“L’Islam, proprio perché è molto decaduto, ha assunto una rigidità che gli rende difficile poter conciliare i propri valori con quelli democratici.” Forte e chiaro il messaggio di Giovanni Sartori sulla cultura islamica, così come sono chiare le sue posizioni sulla crisi economica mondiale, il ruolo del governo italiano, le rivoluzioni arabe, l’Islam e i processi di integrazione sociale

A dieci anni dall’11 settembre possiamo affermare che gli U.S.A. hanno definitivamente perduto il ruolo guida nello scacchiere geopolitico internazionale? Il ruolo guida no ma hanno perso la partita economica, tutto l’occidente ricco è in crisi. Questa globalizzazione fatta senza criteri ha creato e creerà ancora disoccupazione: a parità di tecnologia, se un’operaio costa mezzo dollaro in Cina e dieci dollari negli Stati Uniti, il lavoro finisce in Cina. L’ingegnosità ce l’hanno anche i cinesi, non abbiamo più molte possibilità da giocarci. La verità è che i nostri politici si sono fatti cogliere di sorpresa.  (more…)

E SULLA PORTA SCRISSE: VATTENE

agosto 26, 2010

Nell’articolo: Il «caratterino» innato di Oriana era allora diventato un cattivo carattere da primato

Giovanni Sartori per il “Corriere della Sera“, da “Dagospia

Ci siamo conosciuti, Oriana e io, poco dopo la fine della guerra. A Firenze, visto che eravamo entrambi fiorentini. Oriana era minuta, bellina, e molto attraente. Colpiva subito per la straordinaria vitalità, per l’energia, per la risolutezza. Spiccò il volo da Firenze molto presto, molto prima di me. Per parecchio tempo ci siamo persi di vista. Poi ci siamo ritrovati a New York, dove io ero alla Columbia University e Oriana aveva preso casa (per pura combinazione a trenta metri da quella di Ugo Stille), e si era finalmente accasata; ci stava davvero. (more…)