Posts Tagged ‘nichi vendol’

IL DITO DI PANSA NELL’OCCHIO DEL NICHI DI PUGLIA

gennaio 26, 2010

ORATORE SEDUCENTE E GRANDE MACCHINA DA CONSENSI, vendola INCARNA L’ARMONIA MA IN REALTà è UN POLITICO ASPRO E DISPREZZA CHI GLI SI OPPONE – BASTA VEDERE COSA DICEVA DELLA SINISTRA: “Una vipera con la faccia di colombella, il soldato Emma Bonino. Con l’elmetto in testa, con la tessera della Nato in tasca, con il cuore nel portafoglio”…

Giampaolo Pansa per “Libero

Sarà dura per il centro-destra vincere in Puglia. Per farcela, Silvio Berlusconi & C. dovranno radere al suolo Nichi Vendola, il trionfatore nelle primarie del Partito democratico. Ma oggi questo obiettivo appare un’illusione, un sogno di metà inverno. Il PdL lo sa bene. E ha convinto il Cavaliere a rinunciare a un candidato fantasma, Attilio Romita, lo speaker del Tg 1. Al suo posto scenderà in campo Rocco Palese, capogruppo del centro-destra nel consiglio regionale.

Silvio aveva scartato Palese perché lo riteneva poco telegenico, una faccia vecchia per un elettorato in cerca di volti nuovi. Poi ha prevalso il realismo e la scelta e` caduta su di lui: un chirurgo di 51 anni, gia` democristiano, assessore nella giunta Fitto Chiamato “lo Stakanovista” perché sempre presente in tutte le sedute dell’assemblea pugliese. Credo che Palese sappia bene chi e` Vendola. Come tutti gli esseri umani, anche Nichi ha due volti.

Quello che conosciamo meglio e` seducente, un signore che in agosto avra` 52 anni e ne dimostra dieci di meno, parlatore fervido, l’uomo immagine del movimento Sinistra Ecologia e Liberta`. Ecco un piacione al cubo, un mago dell’armonia, capace di suscitare un consenso molto largo. Doti che nel 2005 gli avevano consentito di diventare governatore della Puglia e che domenica gli hanno fatto stravincere le primarie.

CE N’È PER TUTTI
Poi c’e` un secondo Vendola. Un politico aspro, che non si arrende mai e disprezza gli avversari. Anche queste sono doti preziose nella guerra politica del 2010. Un conflitto dove nessuno va per il sottile. Che impone la pazienza di assorbire i colpi dei nemici e insieme l’astuzia di ribattere senza misurare le parole. Del resto, nella Prima Repubblica un altro politico pugliese, il socialista Rino Formica, uomo di grande schiettezza, aveva messo sull’avviso noi cronisti: “Ricordatevi che la lotta politica e` fatta di sangue e di merda”. (more…)