Posts Tagged ‘opus dei’

Chi si prende i soldi dei legionari di Cristo

giugno 28, 2010

La congregazione travolta dagli scandali vede i suoi finanziatori ritirarsi in cerca di alternative: la più immediata è l’Opus Dei. La Legione gestisce scuole private cattoliche e organizzazioni benefiche in ventidue paesi attraverso il suo network di 800 sacerdoti e 2.600 seminaristi

Nell’articolo: L’ordine dirigeva scuole che avevano l’obiettivo esplicito di crescere uomini e donne “consacrati”, pronti a dedicarsi alla vita monastica. Gli allievi seguivano una forma di disciplina militare, facevano voto di silenzio, giuravano che si sarebbero astenuti dai contatti fisici e che avrebbero limitato le visite di amici e parenti.

da “ilpost

I Legionari di Cristo sono una congregazione religiosa maschile di diritto pontificio, fondata nel 1941 dal sacerdote messicano Marcial Maciel Degollado. È uno degli ordini più discussi per il notevole patrimonio accumulato in settant’anni di attività grazie alle donazioni e per la gestione spesso definita spregiudicata dei beni di proprietà della congregazione. Pare ora, però, che i donatori su cui contava la Legione abbiano deciso di smettere di finanziarla, in seguito agli scandali in cui sono stati coinvolti alcuni membri condannati per abusi su minori, e soprattutto a causa delle notizie emerse in merito al fondatore della congregazione.

Ne parlano Mica Rosenberg e Anahi Rama di Reuters:

Dopo quasi mezzo secolo di assoluto e pieno sostegno da parte del Vaticano, la Legione è caduta in disgrazia in seguito alle rivelazioni del 1 maggio 2010 sul fondatore della Legione, padre Maciel Degollado, che era stato sospeso a divinis il 19 maggio 2006 dalla Congregazione per la dottrina della fede per gli atti di pedofilia compiuti su seminaristi della sua congregazione e per averne successivamente assolti alcuni in confessione, delitto punito dal diritto canonico con la scomunica. (more…)

Dentro l’Opus Dei: come funziona la milizia di Dio

novembre 30, 2009

Una Chiesa parallela con una propria organizzazione, disciplinata da “rigide imposizioni quotidiane, sottili attacchi psicologici, vincoli e divieti di ogni tipo”. Sull’Opus Dei si è scritto e detto di tutto, anche grazie alla complicità di alcuni film e fiction di successo. Ora Emanuela Provera, per quasi quindici anni numeraria dell’Opera, ha raccontato la sua esperienza e quella di numerosi altri affiliati in un saggio da poco pubblicato da Chiarelettere. Titolo: Dentro l’Opus Dei. Come funziona la milizia di Dio. Panorama.it ha incontrato l’autrice.

La prima obiezione che si può fare al libro riguarda la sua struttura, costituita perlopiù da testimonianze di “fuoriusciti” dall’Opera. Per qualcuno, già questo potrebbe essere un motivo di mancanza di credibilità…
I fatti raccontati sono tutti veri. Potrebbero avere un’importanza relativa se le testimonianze rese fossero esigue. Non è così, e questa è la principale differenza con il saggio di Ferruccio Pinotti (Opus Dei segreta) a cui peraltro ho collaborato. Il mio libro è il racconto di un’esperienza collettiva di sofferenza, vissuta dalle persone che escono dall’Opera. Una realtà certamente non esigua, dato che secondo una stima non ufficiale, più di una persona su due che chiede l’ammissione all’Opera poi se ne allontana. (more…)