Posts Tagged ‘roma’

Roma capitale, l’occasione perduta

febbraio 25, 2011

Dal 1870 a oggi, così la città non è riuscita a corrispondere al suo ruolo, finendo risucchiata nella questione meridionale

CLAUDIO PAVONE, da “La Stampa

Il testo che anticipiamo in questa pagina è tratto dall’introduzione scritta da Claudio Pavone per il suo libro Gli inizi di Roma capitale, in uscita da Bollati Boringhieri (pp. 320, e16), che ripropone tre saggi di oltre mezzo secolo fa, quanto mai attuali nel 150° anniversario dell’Unità, su Roma e il Lazio nel 1870. Pavone, che lo scorso autunno ha compiuto 90 anni, è uno dei maggiori storici italiani. Dopo avere partecipato alla Resistenza, è stato a lungo funzionario degli Archivi di Stato e ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Pisa. Il suo libro più celebre, Una guerra civile. Saggio storico sulla moralità nella Resistenza (uscito da Bollati Boringhieri nel 1991), ha infranto un tabù, chiamando per la prima volta con il suo nome quel che accadde in Italia tra il 1943 e il ’45. Vent’anni fa ne seguì un vivace dibattito .

Quali erano le prospettive che si aprivano a Roma divenuta capitale d’Italia? E quali conseguenze avrebbe avuto per l’Italia avere una capitale tanto ingombrante? L’odi et amo degli italiani per Roma è sintomo delle difficoltà che incontrarono i contemporanei a rispondere con coerenza a questa doppia domanda, difficoltà ancora oggi tutt’altro che scomparse. (more…)

CAPITALE INFETTA, NAZIONE CORROTTA: SDM DEMOLISCE DUE ANNI DI ALEMANNO

Mag 17, 2010

Stefano Di Michele per “Il Foglio”

Caro sindaco Alemanno, l’altro giorno ho aspettato l’autobus per una quarantina di minuti (è vero, bisogna confessare che un autobus nel frattempo è passato, ma talmente pieno di gente e puzze e ombrelli gocciolanti, che io e una simpatica anziana suorina che aspettava con me non ce la siamo sentiti di salire inteso anche il fatto che se ci provavamo non ce l’avremmo fatta).

Lei, saggiamente, dirà: che andava di fretta? Io no, ma quelli al lavoro sì, e non c’è mica esatta percezione, tra gli operatori dell’informazione (la tessera dell’Ordine pare singolarmente confliggere con quella dell’Atac), dei quotidiani patimenti tranviari.

In attesa che il Suo fantasioso vice, Mauro Cutrufo, metta mano al ventilato parco sulla Roma antica (Romaland, si è letto sui giornali: che la Lupa ed entrambi i gemelli possano perdonare i giornali, se la parola è stata inventata dai giornali; gli amministratori, se la pensata è vostra), così da assicurare un efficiente servizio di bighe andata e ritorno Malagrotta-Foro Traiano-Malagrotta, su questa faccenda degli autobus un’occhiata bisognerebbe buttarla.

A Roma hanno la tendenza a sparire, come misteriosamente inghiottiti dalla terra – e senza voler riprendere l’annosa questione delle buche, che buche erano e buche sono rimaste, fanno l’impressione del Santo Graal nei film di Indiana Jones, quando la crosta si crepa e il prezioso manufatto precipita nell’oscurità. (more…)

Un Business Park, noto come “Europarco”, composto da due grattacieli che supereranno i cento metri

Mag 13, 2010

Daniele Nalbone
Un Business Park, noto come “Europarco”, composto da due grattacieli che supereranno i cento metri. Il Centro Congressi Italia, per tutti ormai noto come la “Nuvola di Fuksas”. Quattro palazzine extra lusso che hanno sostituito la “Città dell’acqua, del benessere e del fitness”, in cui l’interesse pubblico è salvo grazie alla costruzione, nel complesso, di un asilo nido e di una caserma dei Vigili del Fuoco. Un acquario virtuale, il secondo al mondo dopo quello di Tokio, in cui non vi sarà nessun essere vivente: il “Mare Nostrum Acquarium”. Quindi, il fantasmagorico edificio di Renzo Piano che sorgerà al posto dell’attuale complesso delle Torri, con abitazioni di pregio, uffici e, addirittura, un giardino di inverno. Infine, per condire e rendere più succulento il tutto, il Gran Premio di Formula 1 che, secondo le intenzione dei promotori e del Comune di Roma, dovrebbe partire nel 2013. Eccolo l’Eur del terzo millennio voluto, sulla scia di Veltroni, da Alemanno e dai padroni del cemento. Peccato, però, che fin dall’inizio un pezzo sostanziale di questo progetto speculativo, quello relativo al faraonico edificio di Renzo Piano, sia partito con il piede sbagliato e stia viaggiando praticamente come una monoposto di Formula Uno… in contromano. (more…)

Scontro di civiltà (antiche)

gennaio 29, 2010

A proposito di una rilettura del rapporto tra romani e giudei

di Manlio Simonetti

Paolo Mieli ha pubblicato sul “Corriere della sera” un’ampia e più che lusinghiera presentazione della recente traduzione italiana della monografia di Martin Goodman intitolata Rome and Jerusalem e pubblicata a Londra nel 2007 (Roma e Gerusalemme. Lo scontro delle civiltà antiche. Traduzione di Michele Sampaolo, Roma-Bari, Editori Laterza, 2009, pagine x+738, euro 35). La valutazione favorevole appare ben meritata in considerazione dell’ampiezza inusitata del libro, che fornisce gran copia di notizie riguardanti i più vari aspetti della vita, non soltanto comunitaria ma anche privata, di romani e giudei nel mondo antico, per cui questa monografia viene a collocarsi in posizione di spicco nell’ambito di una bibliografia tutt’altro che scarsa riguardante l’antigiudaismo nell’antichità. (more…)

Roma caput trans. Batte pure Milano

ottobre 24, 2009

28205_32017_Veronica_1838737_mediumTranstour. A Roma c’è l’offerta più ricca d’Italia: siti specializzati, inserzioni online e sui quotidiani, forum di incontristi. Un mercato da migliaia di euro al giorno. Anche per strada, nonostante la repressione del governo Berlusconi.

Roma caput trans. Una città sul viado del tramonto. Il mercato più ricco della prostituzione transessuale è qui. Cliccare per credere. Puntotrans è uno dei siti più visitati. Uno dei pochissimi a coprire tutte le regioni italiane. Roma batte Milano ben 129 a 83 trans.

Per la capitale quattro pagine che offrono un catalogo online di corpi e specialità annesse. In questo caso contano soprattutto le misure. «Ciao sono Veronica. Una stupenda Trans cubana di 24 anni. Completissima con 22 motivi tutti da provare, con tanta voglia di essere soddisfatta e di soddisfarti. Ti aspetto… Solo per distinti, esclusi anonimi». «Anonimi» è riferito al telefono. Il numero deve essere visibile. Veronica è una delle più richieste, dicono. Anche dai vip. Non a caso il suo sito personale è veronicavip.com. Poi, Camilla Holmes: «Trans nera brasiliana veramente molto dotada esageradissima 24X18 belo grande grosso e funcionante senza fregatura non ti pentirai foto reale a 100% ti garantisco un bon divertimento». (more…)