Posts Tagged ‘Vladimir Majakovskij’

Il poeta, l’amante e il marito. Estasi e delirio di Majakovskij

luglio 29, 2011

Vladimir Majakovskij insieme a Lili Brik

«Lontani, una noia accecante». Firmato: Gatto, Micia e Cucciolo

Paolo Di Stefano per “Il Corriere della Sera

Definirlo un «ménage à trois» sarebbe una semplificazione. Vladimir Majakovskij conosce Lili Brik a fine luglio 1915, quando legge per pochi intimi la tragedia in versi La nuvola in calzoni. Sono giovanissimi, il poeta ha 22 anni, la ballerina e attrice dai grandi occhi castani «scavati come fosse di due tombe» ha 23 anni ed è già sposata con il giurista e commerciante Osip Brik. Da quel primo incontro, dopo l’inattesa esibizione istrionica (e isterica) di Majakovskij, nasce un folgorante delirio amoroso che durerà per quindici anni e cambierà la vita dei tre protagonisti. Non un semplice innamoramento, scriverà Lili, ma «un’autentica aggressione». Una relazione che comprenderà fughe, conflitti, crisi, tradimenti, ritorni, testimoniati da una splendida corrispondenza (consegnata al volume L’amore è il cuore di tutte le cose, uscito in Italia da Neri Pozza). Un amore difficile, ma non ostacolato dal terzo incomodo tradito: Lili non vuole mentire al marito, anch’egli del resto abbagliato dal genio poetico e rivoluzionario di Majakovskij. Così, la giovane «femme fatale», il commerciante e il poeta trovano un equilibrio sentimentale e domestico, e diventano inseparabili: Osip il gatto, Lili la gattina, Vladimir il cucciolo. E nel ’21, alla donna che si trova in viaggio all’estero l’amante scriverà: «Mio dolce, caro e amato Lilenok, io sono lo stesso tuo cucciolo di sempre, vivo solo pensandoti, ti aspetto e ti adoro. Ogni mattina vado da Osja e gli dico: “Si sta male, fratello Gatto, senza Liska”, e Osja risponde: “Si sta male, fratello Cucciolo, senza la Micia”». (more…)